Torsione del testicolo

Torsione del funicolo

Definizione ed epidemiologia

La torsione del funicolo è determinata da una rotazione del didimo e dell’epididimo attorno al funicolo spermatico, con conseguente strangolamento dei vasi sanguigni e danno ischemico-emorragico agli organi a valle del punto di torsione, che può essere all’interno del sacco vaginale (torsione intravaginale) o, più raramente, quasi esclusivamente nell’epoca intrauterina e nel periodo prenatale, all’esterno dello stesso (torsione extravaginale). Occorre tipicamente tra i 10 e i 30 anni, con un picco tra i 13 e 15 anni. La prevalenza di questa condizione è negli Stati Uniti di 8,6 casi per 100.000 l’anno tra i giovani da 10 a19 anni [1].

Fattori di rischio

  • Testicolo ipermobile o "in ascensore"
  • Pregressa torsione del testicolo controlaterale

Sintomi

La tipica presentazione è quella di un dolore ad insorgenza acuta di grado severo a livello di un emiscroto, che a volte sveglia il paziente nel cuore della notte o insorge dopo un lieve trauma o un abituale movimento. Può irradiarsi all’inguine o al fianco (riflettendo l’origine embriologica e l’innervazione del testicolo). Il paziente può riferire di analoghi episodi di breve durata e a risoluzione spontanea occorsi in passato. Generalmente il paziente è molto dolorante con impedimento nella marcia e può non permettere la palpazione di testicolo ed epididimo che di norma sono molto dolenti e aumentati di volume.

Diagnosi

La diagnosi è fondamentalmente clinica, nel senso che in tutti i casi in cui vi possa essere il sospetto di torsione testicolare occorre intraprendere tutti gli atti diagnostici disponibili per escludere o confermare tale evenienza, compresa l’esplorazione chirurgica, possibilmente entro le 6 ore dall’insorgenza del dolore. Dopo tale periodo di tempo la possibilità di salvare il testicolo non è certa, mentre dopo 12 ore in genere il testicolo ha subito un danno irreversibile.

La palpazione di testicolo ed epididimo è di scarsa utilità in quanto l’assenza di alterazioni o dolore, nonostante sia incontrata raramente, non esclude la torsione, mentre la presenza di dolore associata o meno a tumefazione entra in diagnosi differenziale con tutte le condizioni infiammatorie e neoplastiche scrotali.

L’ecocolor-doppler testicolare rappresenta uno strumento utile per la diagnosi in quanto l’assenza di flusso arterioso, la sua riduzione o l’asimmetria nella vascolarizzazione dei due testicoli rappresentano evidenze diagnostiche incontrovertibili. Una vascolarizzazione normale tuttavia può non escludere la torsione e la sensibilità della metodica in questa condizione è tra il 63 e il 90% [1].

Stante la scarsa sensibilità generale degli strumenti diagnostici e la necessità di procedere in un lasso di tempo relativamente breve, ancora oggi molte torsioni vengono diagnosticate o escluse mediante l’esplorazione chirurgica.

 

 

Terapia

Anche se in rari casi risulta efficace la detorsione manuale, il trattamento è sempre chirurgico, atto a risolvere l’anomala rotazione del funicolo spermatico, a rimuovere i fattori determinanti la torsione (azione del muscolo cremaste sulla tonaca vaginale) e a fissare il testicolo allo scroto in modo da evirare successivi analoghi episodi.

L’intervento deve essere tempestivo (meglio se entro 6 ore dall’insorgenza dei sintomi) in quanto esiste una diretta correlazione tra il tempo intercorso tra la torsione (evento che riduce o annulla l’afflusso di sangue all’organo) e il danno irreversibile al testicolo. Non sono rari i casi in cui al momento dell’operazione il testicolo ha già  subito danni irreversibili, tali da richiederne l’asportazione. 

Ancora dibattuta è la necessità di fissare il testicolo controlaterale allo stesso momento stesso dell’intervento su quello malato, infatti, nonostante siano stati riportati casi in cui la torsione si è in seguito verificata nel testicolo controlaterale, non vi sono prove definitive che questa sia la norma.

Per doverosa informazione, si ricorda che la visita medica rappresenta il solo strumento diagnostico per un efficace trattamento terapeutico. I consigli forniti in questo sito devono essere intesi semplicemente come suggerimenti di comportamento.